L’ideazione di Multiplem parte dalla scomposizione di un quadrato in quattro forme diverse: le sue piastrelle in pietra lavica colorata diventano tre triangoli e un trapezio.

Il modulo

I triangoli e i trapezi si ricombinano e creano nuove geometrie, con sfumature e texture che danno profondità alle superfici.